Il Cosmetico Perfetto Esiste davvero?

Oggi voglio affrontare questo argomento per tanti motivi. Il primo è la frenesia e l’affanno che hanno le persone nel cercare il prodotto perfetto, una ricerca continua, spendendo tanto e non accontentandosi mai, il secondo è che molti brand di cosmesi cavalcando l’onda dell’acquisto compulsivo fanno 2 mila uscite l’anno esclusivamente per una questione di “business”.

“La Perfezione è Relativa”

Quante di noi vedendo la pubblicità o sentendo parlare le nostre “beauty guru” del cuore non hanno ceduto in tentazione? Io per prima ho ceduto e io per prima dopo l’acquisto mi sono pentita. Ovviamente non sempre eh, ci sono stati acquisti sensati e rivelazioni inaspettate, tuttavia è una continua corsa, da parte delle aziende e del consumatore. Una corsa a chi fa il prodotto più bello esteticamente (pack accattivanti, unicorni, oro rosa come se piovesse ecc.), più originale (maschere oro, maschere spumose, a forma di orsetti, pack di palette che cambiano sfondo ecc.), più economico ma performante, più ingegnoso possibile e tanto altro.

Abbiamo visto struccanti che si usano sotto la doccia per risparmiare tempo e così via, insomma una corsa continua contro cosa non si sa, contro il tempo contro la concorrenza ma resta sempre e solo una questione di soldi perchè le “esigenze vere” del consumatore nel 2019 sono state già tutte esaudite. Oltre il cambio degli involucri esterni per renderli accattivanti agli occhi di chi compra non c’è, è stato inventato tutto il possibile.  Per guadagnare si farebbe di tutto e se mi seguite sui social avrete capito che non è la mia politica, per questo mi trovo spesso a riflettere su certi temi.

Il prodotto perfetto per noi c’è, esiste ma probabilmente non abbiamo avuto il tempo di capire che lo è perchè è un continuo invogliare a comprare. Fermiamoci, il tempo per noi troviamolo, 10 minuti al giorno per curare noi stessi in 24h si trovano, inventiamo troppe scuse. Davvero dobbiamo scegliere se farci una doccia o struccarci con calma? non ci credo che dobbiamo per forza usare uno struccante mentre facciamo la doccia per risparmiare tempo, è marketing e le strategie di marketing fanno leva su tanti aspetti, il marketing è furbo.

Corsa all’acquisto Perfetto

Ora vi chiedo:  “abbiamo davvero bisogno di tutto?”,  “Vogliamo davvero collezionare struccanti, blush, maschere perchè cerchiamo disperatamente il prodotto del cuore?” Forse ci sembra così perchè la pubblicità ci tartassa, ma riflettendo, capiamo bene che il prodotto perfetto esiste, basta prestare attenzione alle vostre esigenze. Comunque ricordatevi che al posto del bagno non abbiamo la Reggia di Caserta completa, magari può aiutare quando siamo in negozio per comprare il 22esimo blush che poi riponiamo in una scatola sotto al letto perchè il bagno è finito.

Bagno con camino e divani. In questo caso lo spazio c’è 😀

Il mercato è in continua evoluzione, uscirà sempre una nuova crema, un nuovo fondotinta o un nuovo detergente. E’ giusto creare prodotti che vadano incontro alle esigenze di tutti (pelle grassa, secca, scura, chiara, con acne ecc.) è l’eccesso che non va. Ormai le collezioni le fanno a seconda del trend, collezione a tema galassie, a tema colori arancio, palette a tema rose gold, temi floreali, tema polare e taaaantoooo altro…. Ma quasi tutte sono limited edition  e allora ecco la voglia di comprarla altrimenti non la troverò più. Vedete da voi che quì non si parla di esigenze ma di soldi. Inoltre molte aziende hanno iniziato ad appioppare il termine “Green” alle loro nuove linee, aziende che di green non hanno mai avuto nulla ma hanno capito che il “naturale” fa tendenza e allora tutti a comprare.

Se le uscite fossero 2 in 1 anno (salvo anniversari o eventi particolari) ok, sarebbe normale, la gente avrebbe modo anche di smaltire quello che compra, così no. Produzione di cosmesi abnorme, sprechi infiniti, smaltimenti in molti casi dubbi e tutto per guadagnare, l’etica dov’è?….Riflettiamoci quando siamo alla ricerca dell’ennesima crema ma in bagno ne abbiamo già 2.

Ci tengo molto all’argomento – acquisto consapevole – parlo sia nell’ambito profumeria non bio che bio.  Mi soffermo sulle aziende non bio che sfornano “linee Green” perchè non c’è una filosofia etica e ambientale vera dietro, molte volte non c’è trasparenza. Se voglio un prodotto veramente Naturale mi affido ad aziende specializzate in quel settore e non ad aziende che sfruttano la situazione per guadagnare e poi non seguono un’etica nello smaltimento o in altri ambiti. Perciò queste linee Verdi di aziende non Verdi non le alimento, poi ognuno ha il proprio pensiero e lo rispetto. Ci vuole un pò di coerenza sia da parte delle aziende sia da parte del consumatore. Se credi nella tua filosofia aziendale, qualunque essa sia, allora la porti avanti coerentemente, non produci tutto (ma come?) per guadagnare e stop.

Il cliente Deve informarsi se non altro per non buttare soldi in acquisti insensati per la sua esigenza, molto spesso capita di vedere il cliente che non sa cosa deve acquistare, oppure alla domanda: “che tipo di pelle ha?” la risposta è: “non lo so”, le commesse non sono veggenti e se non diamo le giuste informazioni il più delle volte usciremo dal negozio con un prodotto sbagliato e non è colpa della crema acquistata. Poi c’è l’incompetenza della commessa e questa è un’altra motivazione oppure il prodotto stesso non è ottimale e capita anche questo (per questo l’informazione serve).

Parola d’ordine: Informazione

Torniamo a noi, il consumismo c’è oggi ma basta poco per non farci “risucchiare” nella spirale. In commercio abbiamo tanta scelta e dall’altro punto di vista possiamo ritenerci fortunati, come sempre c’è il risvolto della medaglia. Io i miei prodotti li ho trovati, ogni tanto ne sperimento altri per poi tornare su quelli e ho raggiunto la mia consapevolezza, soprattutto finisco quelli che ho prima di acquistarne un altri. Tutto questo per dirvi che il prodotto perfetto c’è ma potremmo cambiare idea, perchè le esigenze cambiano e  perchè le aziende produrranno sempre altro. Fermiamoci però a sperimentare bene un prodotto alla volta con calma e le l’ennesima nuova uscita valutiamo se è adatta a noi 😉

E’ proprio così

Prima di fare l’acquisto ponetevi sempre la domanda: “cosa mi serve?” e vedrete che il prodotto perfetto c’è o lo avete già comprato, senza dover acquistare tutti i prodotti di tutti i brand. Il portafogli ringrazierà.

xoxo

Erika

About Author

Leave a Comment

Vieni a trovarci in negozio

aperti Lunedì dalle ore 16 alle ore 19 | dal Martedì al Venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 16 alle 19 | il Sabato dalle ore 10 alle 13

+39 392 413 6133
info@vanillaecannella.it
Via Aristide Leonori, 85 - 00147 Roma (IT)

P.iva 14678411001